Archive for January, 2011

Parole, parole, parole

Monday, January 31st, 2011

Credo sia ora di cominciare a dire qualche parola.

Mama e papa le so già dire, e non le dico da tanto di quel tempo che le ho dimenticate.

Ho imparato a dire:

  • totta (torta)
  • colata (cioccolata)
  • cotto (biscotto)
  • pitta (pizza)
  • pane (pane)
  • anna / nanna / tisana / tina (tisana)

Ho già detto “colata”?

L’inno del Lasilo

Sunday, January 30th, 2011

Tanto tempo fa è vissuto uno che si chiamava Mammeli. Ha scritto una musica bellissima.

Il mio papi ha scritto il testo. Fa così:

Andiamo al Lasilo

Lasilo è aperto

dell’elmo del papà

s’è cinta la testa

dov’è la maestra? Ne porga la chioma!

Ché schiava dei bimbi Iddio la creò

Parapà

Parapà

Parapappappappappà

Andiamo al Lasilo, andiamo al Lasilo

Ci son tanti giochi, la pappa è buona

Andiamo al Lasilo, stringiamci a giocare

Andiam al Lasilo, la maestra chiamò!

(ripete)

Il vetro del Lasilo

Saturday, January 29th, 2011

Nel Lasilo dove vado c’è un vetro, e si vede fuori.

Io passo un bel po’ di tempo ad aspettare che arrivi qualcuno a prendermi, e guardo dal vetro chi passa.

Quando non posso guardare io, lascio uno dei bambini più piccoli. Quando è arrivata la mamma l’ultima volta, la bambina è venuta da me, e mi ha detto “la tua mamma è qui”.

è così semplice, eppure le maestre si domandano ancora come facciamo a sapere che genitore sta arrivando dal suono del campanello!

Napoli contro Torino

Saturday, January 29th, 2011

Io sono nato alla napoletana: la prima cosa che ho detto è stata “UE’ UE'”

Nanna è nata alla torinese: la prima cosa che ha detto è stata “NEH, HEEEH”

C’è nell’aria…

Thursday, January 27th, 2011

C’è qualcosa di strano, lo sento.

Vediamo: ci sono io. C’è il papi. C’è la mami.

La mami ha in braccio qualcosa.

Non ditelo, ci posso arrivare…

Fuori tempo massimo

Wednesday, January 26th, 2011

All’asilo ho imparato anche un’altra canzone, che canto tutti i giorni alla mami e al papi.
Ho trovato l’originale:

Ora devo solo trovare il vestito uguale.

Sul cammello (2)

Tuesday, January 25th, 2011

Se c’è una cosa che proprio mi piace, è il cammello!

Mentre sto sulla gobba del mio papi, lui canta “Sul cammello”, che deve essere una canzone famosissima in testa alle classifiche.

La musica fa così, ma il testo è un po’ diverso:

Mi piace talmente tanto che ogni tanto la canto anche io. Il papi dice che sono il più giovane Pino che conosca.

Incomprensioni

Monday, January 24th, 2011

Oggi ho parlato al papi, ho detto ANNA.

Il papi quasi si metteva a piangere! è corso verso di me, ripetendo ANNA, ANNA!

Siccome non è sveglio, ma io sì, gli ho ripetuto la frase:

TI – SA – NA

TI-SA-NA

E tanto, ci voleva, a capire?!

Lezioni di guida

Sunday, January 23rd, 2011

Oggi il papi mi ha fatto scendere dalla macchina da solo.

Ho fatto finta di scendere dalla macchina. Ho abbassato il sedile del guidatore, che aveva alzato per farmi passare.

Poi sono salito sul posto del guidatore.

Sono partito, con la fantasia, e girando il volante sono scappato via, lontano. Che rumore, il motore! Quante strade, davanti a me!

Quando sono tornato ho detto al papi che ero davvero felice del giro!