Gli altri bambini

Quando vedo un altro bambino lo saluto identificandolo con le dita.

Gli domando “chi sei?” infilando le dita negli occhi, e resto in attesa che il suo pianto risponda per lui.

A volte mami e papi mi limitano, ma spesso riesco a colpire e avere informazioni sul nuovo amico.

One Response to “Gli altri bambini”

  1. Il Puzzo says:

    Mi sembra che questa sia la tecnica di Okuto conosciuta come dimme-Ki-6.

    Da sembre ottimi risultati!!!!!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.