Archive for June, 2009

44 gatti è da grandi

Tuesday, June 30th, 2009

Mami, papi: secondo voi io posso ascoltare una canzone che fa “44 gatti in fila per sei col resto di due”?

è troppo difficile per me! Sono canzoni da bimbi grandi, almeno di due anni!

Non voglio 44 gatti, non voglio due coccodrilli con l’orango tango.

VOGLIO SOLO SAPERE IL COCCODRILLO COME FA!

Non sarà mica difficile capirlo!?! Dai, papi, attacca la musica.

Arerosol

Monday, June 29th, 2009

Papi e mami portano il seggiolone davanti al tavolo.

Poi mettono sul tavolo il computer.

Poi premono il coccodrillo:

coccodrillo

Poi dicono “facciamo l’arerosol” e accendono la puzza.

Poi premono il coccodrillo.

Poi premono il coccodrillo.

Poi premono il coccodrillo.

Poi premono il coccodrillo.

Poi premono il coccodrillo.

A noi bambini piacciono le ripetizioni.

Munch

Sunday, June 28th, 2009

Questo tipo faceva ritratti di me prima ancora che nascessi!
munch

BONK

Saturday, June 27th, 2009

Che bello, sto seduto sul divano.

E rotolo! Che bello, rotolo.

Che bello, papi guarda! Guarda papi!

BONK. Che male! Che urli! Papi, prendimi in braccio subito! Mi si è spaccata la testaaa!!!

Occhiali

Friday, June 26th, 2009

Papi, cos’hai sul viso?

Che male che stai, vieni qui che te li tolgo io quei cosi.

Così posso anche ciucciarli un po’.

Spero un giorno di avere anche io un paio di occhiali, deve essere così bello!

Il daso dabbado

Thursday, June 25th, 2009

Certe notti mi si tappa il naso, e non è bello.

Mi sveglio e mi chiedo se questo raffreddamento può diminuire le mie capacità canore.

Allora alzo il volume al massimo e canto i Pagliacci.

Ogni mezz’ora.

RIIIIIDIIIII PAGLIAAAACCIOOOOO. Amo Leoncavallo. Ma odio il raffreddore.

shhhh…

Wednesday, June 24th, 2009

buonanotte

Caccia alla tigre

Tuesday, June 23rd, 2009

A casa mia ci sono due tigri. Una è di pezza, parla poco e quando ero piccolo mi raccontava le fiabe.

L’altra è viva, rossa e molto veloce.

Quando c’è il papi posso toccarla, ma con le sue regole: posso fare “caro”, salutare…

Ma quando sono solo il mio obiettivo è solo uno: tirare la coda.

Solo una volte ci sono riuscito, è stata un’esperienza mistica, l’ho raccontato a tutto il Lasilo e ho guadagnato il rispetto di tutta la foresta.

La galletta

Monday, June 22nd, 2009

La sera, dopo che ho mangiato, mangiano papi e mami, ma ci mettono un’eternità, e io mi stufo.

Allora per farmi stare buono mi danno una galletta di riso.

Io la metto in bocca, mi reffta appifficafa ea eingua, la ciuccio finché non diventa collosa, la sputacchio, la incollo al vestito, la prendo, la getto per terra, papi la prende, la getto per terra, papi la prende, la getto per terra e quando è piena di pelo di gatto papi la butta via.

Soprannomi

Sunday, June 21st, 2009

Mami e papi probabilmente non sanno bene come mi chiamo.

DANIELE. Mi chiamo DANIELE.

Non picolino (con una L sola), bam-Bino, neanche piGolino, nemmeno pigoLinux, neanche Pitchu.

Mi chiamo DANIELE. Oh.